Senza Filtro A.I.P.M

 “Chi piscia contro viento se 'nfonne”
 “Who pisses against the wind wets himself”

Neh, ch’ vulimm fà?

A quei 2 o 3 lettori…

Cerchiamo di mettere le cose in chiaro una volta per tutte, brutti bastardi. Esiste questo giornale, Senza Filtro, nato unicamente per essere uno spazio a disposizione di tutti quelli che c’ hanno bisogno di non stare sempre in mezzo a una strada a non fare niente, per cui se volete continuare a stare in mezzo a una strada, fate pure, sono cazzi vostri, però mandateci ogni tanto un articolino, piccolo o grande che sia.

Ci dicono dalla regia che prima di adesso non c’era mai stato da queste parti un foglio come SF fatto da giovani e per giovani. E se c’ è stato qualcosa, era appunto qualcosa. Noi non sappiamo bene cosa.

SF è invece un giornale di persone molto instabili, nonsologiovani. E’ una cosa che potremmo definire trash, flash, crash, slash, hash, dash e anche un pò frush. Eh sì, a volte capita di sentirsi un pò frush. Anche l’opera d’arte è un segno del resto. Aiutateci, siamo arrivati, Dio solo sa come, al sesto numero. Siamo in crisi: Gesù è sceso sulla terra, sul nostro tavolo, in redazione e ci ha fatto capire che dobbiamo migliorare e che dobbiamo chiamare altre persone, tante persone, milioni di persone che non ci stiano tanto con la testa, perchè SF è il Regno dei Cieli e sarà aperto a tutti coloro che avranno fede in lui. Qualche pazzaglione ancora a piede libero si è già fatto vivo per dire quello che aveva bisogno di dire e ci ha fatto molto piacere. Qualche altro è venuto a bussare a soldi e questo non ci ha fatto piacere.

Comunque, ogni nuovo acquisto nella Squadra Speciale di SF ci ha fatto capire che esiste ancora gente che non ha il benchè minimo coraggio delle proprie miserabili azioni e quindi dall’alto della nostra splendida e completa incoscienza, non possiamo che esserne fieri, anche se i dottori quando vengono a metterci le camicie di forza, dicono che a noi ci ha fatto male l’indifferenza che si respira nell’ aria, il vuoto che c’è in giro e che sembra impossibile riempire. Lo chiamano malessere. -No dottore, no, per favore, l’elettroshock no! Nei rari momenti di lucidità abbiamo cercato di reagire creando questo giornale, una specie di discarica abusiva della nostra mente bacata, dove gettiamo tutto quello che ci passa per la capoccia. Per cui se esprimiamo qualcosa, se urliamo, non è colpa nostra, sono gli psicofarmaci.

Ma Gesù è venuto tra noi a illuminarci e ha detto che al più presto SF verrà registrato per diventare una discarica legale, a tutti gli effetti di legge, perchè la tirannia degli uomini malvagi ci può portare in prigione se non registriamo la discarica, pardon, il giornale. Le sue parole sono state:

‘In verità… in verità, vi dico, che la libertà di stampa si confonde, abbastanza fantasiosamente, devo riconoscerlo, con la stampa clandestina. E ora, andate e moltiplicatevi. Io sono con voi.’ Noi non abbiamo capito, però adesso ci serve gente, tanta gente. Abbiamo fede.

Ah, Gesù ha anche detto che per i primi 2 o 3 che si faranno vivi, è in palio un viaggio, a scelta tra Lourdes e Amsterdam. Sponsorizza il Padre Suo che è nei Cieli.