Senza Filtro A.I.P.M

 “Ciento valli a cantà nun fa mai juorno”
 “Hundred cocks singing never comes morning”

I 5 alfabeti del marinaio

Andando avanti, accanto all’armatore
bruciai barbaramente basilico bisunto. Borbottai:
cinico coglione, che cosa credo
di dimostrare. Dovrei danzare, donare
elementi estetici, essenze esotiche e
forse fare follie, falciare fiori,
godermi grandi gerani gommosi, già.
Hard happening hegeliano, ho hashish
io. Industrio illusioni, improvviso isterismi
Laddove la ludica luna lenta…
mente, ma magnanima mi maneggia:
non nuovo, nonostante nastri neri,
ostento oculata originalità o orrore,
palliativo perverso per procurare partenze.
Quando questo quadro quieterà qualcuno,
ragionando radicalmente, rischiando ridicoli risentimenti,
salperò seguendo stelle silenziose. Se
tornerò tu troverai tutto triste,
un unico umore unto una
volta vacillante vaghi versi vegetali,
zappati, zeppole zelanti zoticamente zuccherose.