Senza Filtro A.I.P.M

 “Ciento valli a cantĂ nun fa mai juorno”
 “Hundred cocks singing never comes morning”

Costituzione della Repubblica Federale degli Stati Caudini

PREAMBOLO
Talora, nel corso delle vicende umane, si rende necessario per un popolo, liberarsi dai vincoli che lo hanno tenuto legato ad un altro con cui non tiene niente da spartere, affinché possa prendere il posto che gli spetta tra le Nazioni delle Terra. Pertanto, considerato che la situazione attuale non va bene sia amministrativamente, socialmente, culturalmente, economicamente, che religiosamente, sportivamente e sessualmente, che non si lavora, che non si tromba spesso, d’oggi in avanti e fino alla fine dei Tempi Supplementari, la Valle Caudina, una, indivisibile e sovrana, sarà Stato tra gli Stati, retta dalla seguente Costituzione.

ARTICOLO 1
E’ costituita in Valle Caudina la Repubblica Federale Degli Stati Caudini.

ARTICOLO 2
La Valle Caudina è una, unita e indivisibile.

ARTICOLO 3
Sono cittadini a pieno titolo della Repubblica Federale degli Stati Caudini coloro che risiedono nei seguenti paesi:
– Airola, Arpaia, Bonea,
– Bucciano, Cervinara, Moiano,
– Montesarchio, Paolisi, Rotondi,
– San Martino Valle Caudina.
La cittadinanza della Repubblica Federale degli Stati Caudini si acquista e si perde per nascita, per morte, o per decreto unico e immodificabile del Presidente della Repubblica Federale degli Stati Caudini.

ARTICOLO 4
La sede del Parlamento della Repubblica Federale degli Stati Caudini è situata transitoriamente in Cervinara, nel Palazzo Marchesale. La sede definitiva sarà decisa con un plebiscito popolare.

ARTICOLO 5
E’ consentita la poligamia.

ARTICOLO 6
L’idioma nazionale è l’osco. Sono altresì tutelate le altre forme linguistiche presenti nel territorio: l’italiano, l’inglese, il napoletano e il pignataro.

ARTICOLO 7
La Repubblica riconosce e tutela il lavoro, soprattutto la coltivazione.
Lo sciopero non è più un diritto.

ARTICOLO 8
Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla Repubblica, però le processioni sul suolo caudino sono proibite.
Inoltre sono vietate sul tutto il territorio caudino le seguenti attivitĂ  ricreative:
-il Beach Volley,
– il latino-americano.

ARTICOLO 9
Le pubblicazioni nazionali sono VOX e Senza Filtro. Qualsiasi altra forma di giornalismo è da considerarsi sovversiva e pericolosa per la sicurezza della Repubblica, pertanto la libertà di stampa è elargita a discrezione del Presidente della Repubblica.

ARTICOLO 10
Il Soldo Caudino è la valuta nazionale e corrisponde a 1.327,27 Euro.

ARTICOLO 11
L’educazione scolastica è facoltativa, quelli che non vanno a scuola però vengono avviati fin dalla più tenera età alle cave di ghiaia ad Arpaia.

ARTICOLO 12
Il simbolo della Repubblica Federale degli Stati Caudini è costituito da una salamandra che si arrevota nell’acqua sotto il sole caudino a mezzogiorno del 23 agosto 1998, mentre da sud ovest comincia ad apparire un filo di nuvole bianche bianche e scioscia un ventariello fresco da sopra la muntagna.

ARTICOLO 13
La bandiera della Repubblica Federale degli Stati Caudini è il tricolore caudino: verde Partenio, verde Taburno, verde Mafariello a tre bande orizzontali di eguali dimensioni.

ARTICOLO 14
Lo scudetto della Repubblica Federale degli Stati Caudini è costituito dal cervo che si trombettea la cerva.

ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA

ARTICOLO 15
Con la presente disposizione sono aboliti nel territorio caudino i Comuni e viene decretata nulla l’autorità di tutti gli Enti istituiti prima della Repubblica Federale degli Stati Caudini. I sindaci in carica prima della presente costituzione vengono destituiti.

ARTICOLO 16
Il Parlamento Caudino si compone della Camera Popolare e del Senato dei Probiviri. Le due Camere non si riuniscono mai in seduta comune, se non per mangiarsi una cosa assieme. Ogni Parlamento rimane in carica per 3 anni.

ARTICOLO 17
La Camera Popolare è eletta con suffragio universale ed è composta da 25 deputati. Sono eleggibili a deputati tutti i cittadini della Repubblica che al momento dell’elezione abbiano compiuto i 16 anni di età e coloro i quali non abbiano oltrepassato i 35 anni.

ARTICOLO 18
Il Senato è composto da 10 membri ed è un’istituzione aristocratica la cui autorità emana direttamente da Dio. Ne fanno parte di diritto i fondatori della Repubblica Federale degli Stati Caudini, ai quali spetta il 60% delle cariche. I restanti posti vengono assegnati in base a libere elezioni tra i cittadini.
Il Senato esercita il diritto di veto incondizionato sulle proposte di legge presentate dalla Camera Popolare.

ARTICOLO 19
Il Presidente della Repubblica viene eletto dal popolo, il quale sceglie tra i candidati proposti dal Senato. Il Presidente resta in carica 20 anni. Possono aspirare alla carica di Presidente tutti i cittadini della Repubblica che abbiano compiuto i 22 anni.

ARTICOLO 20
L’iniziativa legislativa è esercitata dalla Camera la quale presenta i disegni di legge al Senato il quale può approvarli o rimandarli alla Camera per ulteriori modifiche e aggiustamenti, dopodiché la proposta di legge passa nelle mani del Presidente il quale ne verifica la costituzionalità e in caso positivo l’approva con immediata entrata in vigore. In caso contrario non si può fare niente.
Il Senato propone e approva tutte le leggi che vuole senza il parere favorevole della Camera, fatta salva l’approvazione del Presidente.
Il Presidente invece legifera per cazzi suoi e non deve dare conto a nessuno.

ARTICOLO 21
La sicurezza della Repubblica è affidata alla Guardia Nazionale Caudina, alla Mondialpol e all’U.S.S.(Ufficio Situazioni Segrete).

ARTICOLO 22
La Repubblica Federale degli Stati Caudini incoraggia la ricerca nucleare anche a scopi bellici.

ARTICOLO 23
Non è prevista revisione costituzionale.

Visto, si approva con immediato effetto di legge